La Rosa non ha grandi nemici e tutti le vogliono un gran bene; alcuni però esagerano e quindi è necessario intervenire (queste considerazioni sono riferite ad una coltivazione senza finalità commerciale).

Per pricipio io sono del parere che non sia necessario avvelenare tutto appena si vede qualche insetto, e quando non se no può proprio fare a meno è bene adoperare il più possibile metodi naturali e poco dannosi per l'ambiente.

Comunque le varietà di Rose non sono tutte sensibili allo stesso modo alle diverse malattie: alcune sembrano addirittura immuni a tutto. E poi, prima di intervenire alla prima mosca che vola, ricordarsi che nessuna delle malattie caratteristiche della Rosa fa morire una pianta.

Sono 3 le cause di morte di una Rosa: artifizi vari del venditore, incuria del padrone, vecchiaia.

Come tutte le piante le Rose hanno 2 amici che sono particolarmente affettuosi: gli insetti e le crittogame.