Sicuramente non sono necessrie grandi abilità perché le Rose sanno fare benissimo da sé (esistono varietà chiamate sans souci cioè senza cure!), è necessaria solo un po' di pazienza però un aiutino ogni tanto non gli dispiace.
La prima cosa da fare è comprare una bella pianta, cosa tutt'altro che semplice (niente supermercato per favore!!!!); io di solito agisco in 2 modi: da un vivaio di estrema fiducia o per corrispondenza direttamente dal produttore (che rilascia spesso una garanzia scritta, in questo caso le Rose sono coperte anche da Diritto d'Autore; i produttori spesso inviano con l'acquisto piccoli volumetti di consigli pratici).
Si possono trovare alcuni vivai che sono convenzionati con un certo particolare produttore ed hanno solo Rose di quello; purtroppo non sono molti ma si stanno diffondendo.

Le Rose comprate dovrebbero avere sempre sopra i loro rami principali un piccolo strato di materiale ceroso: serve per proteggerli dalle malattie fungine e si toglie dal solo, con il tempo. È garanzia di serietà del produttore.

 Naturalmente un amico/a compiacente può darci un rametto di potatura (non si dovrebbe usare questo sistema con le Rose protette da Diritto d'Autore). In questo caso bisogna interrare il rametto (talea) per circa il 40% della sua lunghezza .... ed aspettare. Il periodo migliore è il tardo autunno: è quasi sempre inutile farlo in altri periodi.

Non è necessario il sole diretto tutto il giorno: è sufficiente una buona luminosità; da evitare posizioni sotto grandi alberi o sempre in ombra: in questo caso è meglio scegliere un altro tipo di fiore.

Prima della messa a dimora un po' di concime non guasta: in basso una manciata di pollina o letame da ricoprire con torba, subito sopra la piantina.
Distendere bene (per quanto possibile) le radici, riempire di terra la buca, compattare ed annaffiare abbondantemente.
Ammucchiare (rincalzo) ancora altra terra per difendere la piantina dai possibili rigori dell'inverno.
Non è necessario potare niente perché qualcun'altro (il vivaista) ci ha già pensato; se non lo ha fatto, allora chiediglielo!

La potatura è determinante: senza potatura niente fiori e piante inguardabili.
Esistono 2 tipi di potatura: quella di fine inverno e quella durante utto il periodo vegetativo; la prima serve per dare una forma all'arbusto, togliere le parti secche, quelle vecchie, eventuali frutti e bacche.
Ricordarsi che la Rosa fiorisce sopra i rami nuovi: se ce ne sono pochi allora pochi fiori! (bisogna anche dire che questo tipo di potatura differisce un po' a seconda della Rosa in questione).

Nei rosai rifiorenti, cioè che fioriscono spesso durante l'anno, occorre togliere il fiore (potatura durante il periodo vegetativo) quando iniziano a cadere i petali: tagliare, con forbice ben affilata, 2-3 foglie sotto il fiore, in diagonale, verso il lato dove sta la foglia ed appena sopra di essa (facendo così in caso di pioggia l'acqua scivola via e non ristagna); da questo punto nascerà un nuovo rametto ala cui estremità ci sarà un nuovo fiore.
Ehi .... e se non ho tempo e dimentico di fare la potatura di vegetazione? Niente paura perchè le Rose sanno fare da sé: appena sotto il vecchio fiore il rametto inizierà a seccare e poi cadrà da solo, comodo no?

Le concimazioni sono di solito annuali e si effettuano nel periodo fine inverno-inizio primavera. io mi sono trovato molto bene con un paio di manciate di concime ternario tipo 15-15-15 unito ad un apio di manciate di pollina (sto parlando di piante in piena terra ed ormai adulte), poi olio di gomiti con una buona zappa o vanga. In vaso vale lo stesso concime ma in quantità moooolto inferiori!

notoriamente la stagione di fioritura delle Rose è la tarda primavera e, per quelle rifiorenti, l'autunno; acune varietà possono continuare, se si trovano in un microclima adatto, tutta l'estate.
Si potrebbe pensare che annaffiando d'estate la fioritura possa continuare, ma non è così: le Rose per fiorire hanno bisogno di una temperatura mite, né troppo caldo come d'estate né troppo freddo come d'inverno, ed in queste stagioni estreme le Rose vanno, per così dire, in letargo e spesso perdono molte foglie per meglio difendersi; quindi non ti allarmare se fosse così.

Ed in ultimo, non certo per importanza, ricordati di fare alle tue Rose tante coccole: sono sicuro che non te ne potrai pentire.