• 00
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • Governi del mondo Industriale, voi giganti stanchi di carne ed acciaio,

    io vengo dal Cyberspazio, la nuova dimora della Mente.

    In nome del futuro, chiedo a voi del passato di lasciarci in pace.

  • Voi non siete i benvenuti tra di noi.

    Voi non avete sovranità alcuna là dove noi ci aduniamo.

  • Noi non abbiamo governi eletti, né è probabile ne avremo,

    pertanto mi rivolgo a voi con nessuna autorità  se non con quella con la quale si esprime la libertà.

  • Io dichiaro lo spazio sociale e globale che stiamo costruendo

    naturalmente libero dalle tirannie che voi state cercando di imporci.

  • Voi non conoscete la nostra cultura, la nostra etica,

    i codici non scritti che già assicurano alla nostra società molto più ordine

    di quanto si possa mai raggiungere con le vostre imposizioni.

  • Noi stiamo creando un mondo in cui chiunque, ovunque sia,

    possa esprimere le proprie convinzioni

    senza il timore di essere obbligato al silenzio od al conformismo.

  • Voi siete terrorizzati dai vostri stessi figli,

    in quanto loro sono nativi in un mondo nel quale voi sarete sempre degli immigrati.

                                (John Perry Barlow, Davos 9 febbraio 1996)

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7